L'IoT ha davanti a sé importanti sfide irrisolte

È ancora una torre di Babble Privacy e sicurezza Rimangono i problemi più spinosi su cui voglio concentrarmi […]

Internet delle cose in un punto di flesso strategico

Questo post si concentra su un mercato tecnologico particolarmente importante, l'Internet of Things. L'IoT si trova in un punto di flesso strategico, a causa della crescita esplosiva del mercato prevista e dei problemi irrisolti della velocità di trasmissione dei dati wireless e delle esigenze di efficienza energetica. 75 prevede che il mercato IoT cresca fino a raggiungere i miliardi di dispositivi 2025. Questa crescita è basata su reti wireless a throughput molto elevato combinate con un'elevata efficienza energetica che non sono ancora disponibili. Le tecnologie wireless esistenti, incluso 5G, non soddisferanno questa esigenza del mercato. Inoltre, l'estrema diversità delle applicazioni IoT richiederà sia piccoli sensori che funzionano utilizzando energia e larghezza di banda minime, sia applicazioni di realtà virtuale con velocità dati Gigabit al secondo molto elevate e requisiti energetici sostanziali.

Cinque anni fa, ho scritto un post su questo blog denigrando lo stato dell'Internet of Things / mercato dell'automazione domestica come una “Torre di Babble proprietari”. I venditori di diverse offerte di prodotti domestici e industriali parlavano letteralmente lingue diverse, rendendo i loro prodotti non utilizzabile con altri prodotti complementari di altri fornitori. Il mercato era vincolato dalla sua immaturità e dall'incapacità di comprendere l'importanza degli standard aperti. Un rapporto di 2017 Verizon ha concluso che "un'assenza di standard a livello di settore ... rappresentava una percentuale superiore a 50% delle preoccupazioni dei dirigenti sull'IoT. Oggi posso riferire che finalmente, le soluzioni e le tecnologie stanno iniziando a riunirsi, anche se ancora lentamente.

Discussione IEEE: Big Data integrato, The Cloud e Smart Mobile: in realtà una grande cosa di David Mayes Questo IEEE […]

Il termine "Internet of Things" (IoT) viene liberamente diffuso nei media. Ma cosa fa [...]

Mentre in varie riviste sono stati riportati suggerimenti sullo sviluppo avanzato della tecnologia delle batterie, nulla è stato neppure accennato al Consumer Electronics Show di Las Vegas questa settimana. Ciò suggerirebbe che siamo ancora molto lontani da qualsiasi soluzione commerciale per le nostre batterie scariche e in via di esaurimento. Ironia della sorte, la scorsa notte mia moglie ha annunciato che la batteria del suo iPhone 5S non era carica come una volta. Chiunque abbia questo problema sa anche che i negozi di telefonia mobile in genere non portano nemmeno batterie di ricambio. Questi rivenditori preferiscono utilizzare la situazione per provare a venderti un nuovo telefono.

Ad ottobre di 2013, ho incontrato per la prima volta il team di gestione di Energy Aware, guidato dai fondatori degli ex-alunni della UBC Janice Cheam e dal vicepresidente del software Ali Kashani nei loro modesti uffici a East Vancouver. Avevo incontrato Ali commentare su Internet of Things (IoT) su LinkedIn e ho contestato le sue argomentazioni, come lo scettico che sono. Ali mi ha gentilmente invitato a incontrarlo per discuterne ulteriormente. La domotica e la sua nuova iterazione, l'IoT, esistono da almeno vent'anni e non vanno assolutamente da nessuna parte. A ciò si aggiungeva quella che io ho definito "la Torre di Babble", un termine ora usato anche da Qualcomm per descrivere la sfera di comunicazione dei dati nello spazio IoT. In effetti, Energy Aware ha lottato per un bel po 'in questo mercato immaturo. Ciò che ho imparato in quel primo incontro con Ali e Janice ha trasformato questo scettico in un credente, e da allora ho goduto dell'opportunità di lavorare con Al e Janice fornendo loro qualche bocconcino di consigli qua e là. Il mio istinto mi ha detto che Energy Aware era interessato a qualcosa con un potenziale significativo, poiché l'IoT stava finalmente raggiungendo la "convergenza" tecnologica e i Big Dogs nella Silicon Valley stavano ora preparando i loro sforzi IoT. C'è uno tsunami in arrivo e Energy Aware è ben posizionata per cavalcarlo.

Gli studenti di Analisi del settore potrebbero essere interessati a questo. Per il mio corso di analisi del settore 2012 di gennaio incentrato sul settore dei semiconduttori, ho creato un portafoglio immaginario, utilizzando solo le informazioni macro sull'analisi del settore. Il portafoglio del mio Wall Street Journal delle società di semiconduttori 13 copriva una vasta gamma di mercati delle applicazioni. NON lo consiglierei come una seria strategia di portafoglio a causa della natura altamente ciclica e volatile di questo settore. Tuttavia, il mio guadagno complessivo negli anni 2 è stato 32.87%. Il miglior guadagno, Micron Technologies (296.73%), ha perso il suo CEO in un incidente aereo dopo che ho investito ma ovviamente si è ripreso. Gli altri due principali gainer, ARM (112.70%) e Texas Instruments (56.71%) sono entrambi fortemente coinvolti nei chip di comunicazione wireless.

Un'eccellente discussione sulle implicazioni sociali più profonde di Internet of Everything. Forse difficile da comprendere per alcuni, ma coerente con le opinioni di molti altri futuristi. L'attuale mondo dei MOOC nell'educazione online, ad esempio, può essere solo un breve punto di passaggio nel viaggio verso l'istruzione in qualsiasi momento e ovunque.

Oggi ho incontrato Ali Kashani e Janice (pronunciato "Janeece") Cheam of Energy Consapevoli dei loro uffici a Chinatown, East Vancouver. Ali ha conseguito il dottorato di ricerca in ingegneria presso l'UBC Vancouver e Janice è laureata alla Sauder "BComm". Insieme, sono i cervelli alla base del nuovo approccio di Energy Aware alla "palla di capelli" dell'Internet of Things. Ho iniziato il nostro incontro come scettico e sono rimasto impressionato dal loro approccio, dalla loro conoscenza del mercato, dalla loro chimica come squadra e dai grandi nomi che hanno già attratto.