Macron annuncia un miliardo di € 5 destinato a round in ritardo e IPO e questo è solo l'inizio. Sotto il […]

Questo è un altro eccellente articolo che mette in discussione l'apprezzamento dell'industria tecnologica canadese per le sue significative carenze e sfide. Riflette il mio punto di vista dopo molte ricerche e molte interviste. È anche l'opinione del professor Richard Florida dell'UoT che ha recentemente pubblicato un articolo simile su Globe & Mail. Il capitale di rischio è anemico, ma molti credono anche che manchi il talento manageriale. Un altro fattore è il conservatorismo canadese profondamente radicato, come dimostra il bizzarro ingresso delle offerte di debito delle banche delle High Street agli imprenditori.

Benvenuti nell'Odissea di Mayo615 in Francia e nel primo dei nostri aggiornamenti settimanali del martedì. Ti invitiamo a iscriverti al nostro canale YouTube e seguire i nostri aggiornamenti settimanali. In questo aggiornamento di una settimana ci concentreremo sulla mia prima grande idea e su come l'ho realizzata. Discuterò anche i miei tre takeaway chiave più importanti da quell'esperienza. Ci auguriamo che questo video ti sia stato utile per raggiungere le tue grandi idee e i tuoi obiettivi. Quindi eccoci.

Su questo canale YouTube condivideremo la nostra grande idea: il nostro obiettivo personale e ti invitiamo a partecipare con noi, condividere i tuoi commenti e domande e forse motivarti a realizzare la tua grande idea. Pubblicheremo un aggiornamento sul nostro progetto ogni martedì. Invitiamo i vostri commenti e domande sulla vostra grande idea mentre seguite le nostre. Risponderemo a tutti i commenti e presenteremo le migliori domande nei nostri video di aggiornamento di YouTube ogni settimana. Quindi fai clic su ISCRIVITI e cominciamo!

In uno dei più bizzarri articoli recenti sullo stato del mercato canadese degli investimenti in venture capital, The Globe & Mail ha offerto questa storia sull'ingresso delle banche commerciali canadesi come CIBC, RBC e TD nel mondo della finanza imprenditoriale. Non più di qualche settimana fa, il professor Richard Florida dell'Università di Toronto ha anche pubblicato un articolo d'opinione su Globe & Mail, in netto contrasto dal titolo "Il Canada sta perdendo la corsa all'innovazione globale", descrivendo il declino a lungo termine del capitale di rischio canadese e decenni di scarsi investimenti in ricerca e sviluppo di base rispetto alle altre nazioni industrializzate dell'OCSE. Di recente, un collega nel capitale di rischio canadese mi ha raccontato della sua pensione, citando l'enorme difficoltà che la sua impresa aveva raccolto dal settore finanziario canadese. Questa è la prova prima facie di quanto il Canada sia disconnesso dalla realtà della finanza imprenditoriale e del capitale di rischio. La mentalità del settore finanziario canadese è Problema Uno. Nomina un altro importante ecosistema imprenditoriale che opera in questo modo.

Un'altra resa dei conti della Silicon Valley è all'orizzonte. Abbiamo già visto eventi ciclici come questo prima, la bolla 2001 scoppiata come la resa dei conti più recente memorabile. Il discorso in 2001 riguardava troppi "soldi stupidi". La resa dei conti, tuttavia, è su una scala massiccia e senza precedenti, alimentata dallo stesso eccesso di capitale globale che ha alimentato le bolle nei mercati immobiliari in luoghi attraenti in tutto il mondo. I problemi con Uber, Travis Kalanick e l'ormai evidente difficoltà del Consiglio di amministrazione di Uber di esercitare una governance significativa avrebbero dovuto essere il "canarino nella miniera di carbone". I rapporti della CNBC sulle eccessive valutazioni "unicorno" della Silicon Valley e i resoconti dei media che New Enterprise Associates spenderebbe $ 1 miliardi in investimenti in startup che non possono essere resi liquidi rendendo la situazione palesemente ovvia. Dopo un lungo silenzio, il Wall Street Journal si è finalmente unito alle notizie sulla crisi. Cos'altro bisogna prendere per uscire?

Tra un'altra fuga di documenti che rivelano l'elusione fiscale internazionale su larga scala, il segretario generale dell'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE) ha dichiarato lunedì che l'elusione fiscale sta rapidamente diventando un ricordo del passato. "Quando parliamo di" Panama Papers "o" Paradise Papers ", stiamo parlando di un'eredità che sta rapidamente scomparendo", ha affermato Angel Gurria. Parlando alla conferenza della Confederation of British Industry (CBI) a Londra, Gurria ha affermato che i governi stanno lavorando duramente per fermare l'evasione e l'evasione fiscale.

La scorsa settimana, il Dipartimento della sicurezza nazionale degli Stati Uniti ha ritardato la Regola dell'imprenditore internazionale al prossimo marzo e attualmente sta accettando commenti sui piani per annullarla del tutto. L'agenzia ha citato le sfide logistiche nel vagliare questi nuovi visti. L'International Entrepreneur Rule è stata progettata dall'amministrazione Obama per supportare la Silicon Valley e il bisogno del settore high tech di imprenditori e ingegneri immigrati. Gli imprenditori immigrati negli Stati Uniti rappresentano l'44% di tutte le startup. La notizia ha provocato un contraccolpo da parte di imprenditori immigrati come il cofondatore di PayPal Max Levchin e la leadership della National Venture Capital Association, che sostengono che il ritorno della regola spingerà gli aspiranti creatori di lavoro verso altre nazioni più accoglienti. Questo sta già accadendo.